Login

 
 

Ultime immersioni inserite

Data Immersione
06/07/17 Isola dei Cavoli - I Variglioni
02/06/17
02/04/17
19/02/17
10/02/17

I Resort Maldiviani si trasformano per lo studio

Scritto da divemania in data 07/09/10
Rating   Login per votare. Voti: 1  
| Commenti 0 | Visite 3295

 

 

“Le mante si individuano facilmente dall’apertura alare, che raggiunge anche i 4 metri, e dalle bocche sempre aperte alla ricerca di plancton”. Guy Stevens, il direttore del Marine Centre di Landaa Giraavaru, nel’arcipelago delle Maldive, spiega ai fortunati sommozzatori cosa incontreranno prima di tuffarsi nelle profonde acque blu di Hanifaru, il “paradiso delle mante”. “Dal punto di vista evolutivo non sono altro che squali schiacciati ma a differenza di quest’ultimi interagiscono con l’uomo”. Sono bellissime da vedere e da fotografare, ma è ancor più emozionante nutrirle e imitarle nel nuoto. E’ un’esperienza nuova che tutti possono vivere: non è necessario essere un sub, ma è sufficiente indossare maschera e boccaglio e nuotare in laguna per ammirare da vicino i grandi animali alla ricerca del plancton, che sale in superficie.

 

Fortunatamente le mante delle Maldive sono protette grazie al Centro marino, inaugurato da pochi mesi, e grazie alla sensibilità di alcuni imprenditori – soprattutto i proprietari dei resort – e di studiosi esperti che spiegano alla popolazione locale e ai numerosi visitatori l’importanza della sopravvivenza delle mante, della loro identificazione e catalogazione, nel rispetto di un equilibrio naturale e ambientale. 

E non sono solo le mante a godere della protezione e dello studio qui alle Maldive, ma anche i delfini, le tartarughe – a grave rischio d’estinzione – gli squali balena e gli stessi coralli, spesso messi a repentaglio dai motori delle barche e da malattie degenerative per il surriscaldamento dell’acqua. Sono encomiabili iniziative che uniscono il lusso e l’impegno ambientale, che trasformano una vacanza alle Maldive in un viaggio alla scoperta di questi straordinari abitanti del mare. 

Articolo completo : ANSA

Divemania.it

 

 

Commenti

Fai tu il primo commento!


Per inserire un commento devi essere un utente registrato.
Registrati oppure fai il Login
 

Ultimi utenti facebook