Login

 
 

Ultime immersioni inserite

Data Immersione
05/09/19
31/08/19
29/08/19
20/07/19
05/06/19

Relitto Junkers 88 (Puglia)

Scritto da divemania in data 29/07/11
Rating   Login per votare. Voti: 4  
| Commenti 0 | Visite 4862

 

 

 

Nelle acque di Gallipoli, ad una profondità di circa 35 metri giace un apparecchio tedesco precipitato durante la seconda guerra mondiale. Non è stato difficile identificare il modello : si tratta di uno Junkers 88, un bimotore ad ala bassa che la Luftwaffe impiegò in ragione della sua grande versatilità come bombardiere medio, caccia pesante, ricognitore, caccia notturno ed aerosilurante. Lo Junkers 88 era lungo 14,36 m. e aveva un’apertura alare di 20,08 m. A pieno carico (3 tonnellate di bombe) poteva viaggiare a 460 km orari  con un raggio d’azione di 880 km. Quattro gli uomini dell’equipaggio, quattro le mitragliatrici di bordo.

L’integrità dello Junkers non fa pensare ad un aereo centrato da un proiettile di contraerea poiché in questo caso, sparsi sul fondale in un raggio di un centinaio di metri, sarebbero stati rinvenuti frammenti di ali e fusoliera.Più probabilmente quello Junkers affondò dopo un ammaraggio ; ammaraggio perfettamente riuscito considerando l’integrità del relitto, il che va ad assoluto onore del pilota ; non esiste infatti manovra più difficile dell’ammaraggio per un veivolo che non sia un idrovolante dal momento che per ragioni di sicurezza e di costi nessun pilota è mai stato addestrato in tal senso. 

Circa il perché di quell’ammaraggio a poche centinaia di metri dalla costa salentina e a poche decine di chilometri dall’aeroporto di Grottaglie, la spiegazione più ragionevole è che l’aereo avesse esaurito la scorta di cherosene. A quale epoca risale l’evento, da dove veniva quell’aereo? Se, come ci sembra ragionevole, l’aereo veniva da sud o da sud est, probabilmente era reduce da una qualche missione di supporto alla flotta italiana, il che collocherebbe l’evento fra il 1941 e la metà del 1943. Quanto alla fine dell’equipaggio, dovettero salvarsi tutti.Le condizioni del relitto continua

Maggiori Informazioni: Scheda Immersione

Info Testo : Quotidiano di Bari

 

Articoli correlati

 

Video correlati

 

 

I nostri Partner nelle vicinanze

Nome Città Categoria Distanza

Vuoi essere presente in questa scheda? Diventa Partner

Commenti

Fai tu il primo commento!


Per inserire un commento devi essere un utente registrato.
Registrati oppure fai il Login
 

Ultimi utenti facebook