Login

 
 

MAR ROSSO sotto esame

Scritto da divemania in data 12/11/09
Rating   Login per votare. Voti: 1  
| Commenti 0 | Visite 4079

 

Nel tentativo di migliorare la qualità dei servizi e della sicurezza in tutto l'Egitto, la CDWS (Camera per l'Industria del Settore Turistico per la Subacquea e gli altri Sport Acquatici in Egitto), con il supporto del Governo Egiziano, si adopera per quanto riguarda il controllo di tutte le operazioni inerenti la subacquea.

L'Egitto, pur essendo una tra le più attive e popolari destinazioni di immersione del mondo, non ha mai elaborato, nei suoi venticinque anni di attività, una vera e propria regolamentazione. Tali compiti erano stati precedentemente affidati a organizzazioni non governative. Di conseguenza, molti degli obbiettivi prefissati dalla CDWS avranno bisogno di tempo per essere attuati.

La CDWS opera sotto la supervisione della Federazione Egiziana del Turismo ed è gestita da un consiglio di dodici membri (dieci eletti e due nominati).

 

Nel 2008, il consiglio della CDWS, al fine di garantire che gli operatori soddisfacessero gli standar EN Iso 14467/ Iso 24803, ha commisionato l'ispezione di centri d'immersione e imbarcazioni a un team di ispettori indipendenti. 

 

Senza dubbio, l'impegno più grande della CDWS è quello di garantire che tutti i trecentoventi centri subacquei e le ottanta imbarcazioni destinate alle crociere subacquee che operano in Mar Rosso soddisfino gli standar di nuova adozione.

All'inizio del suo incarico, il presidente del consiglio di amministrazione della CDWS, Hesham Gabr, ha affermato: "Ritengo il processo di revisione un mezzo essenziale per il miglioramento della qualità dei servizi".

Prima che un centro subacqueo o un'imbarcazione riesca a ottenere la certificazione Iso, devono sostenere un controllo che può durare da due a quattro giorni durante un periodo di alcuni mesi.

A ognumo degli ispettori (selezionati per le loro qualifiche e per la loro esperienza nel settore subacqueo) è assegnato un numero di centri subacquei e di imbarcazioni da ispezionare.

Prima della visita, ai centri subacquei e alle imbarcazioni vengono forniti i documenti e le linee guida su temi e procedimenti inerenti l'ispezione: in particolare, informazioni sui servizi relativi alla subacquea, valutazione dei rischi, procedure di emergenza, tipo e stato delle attrezzature subacquee, documentazione, formazione e noleggio delle attrezzature. 

 

Le ispezioni non solo richiedo che il centro sia in possesso dell'attrezzatura, ma che la sua manutenzione sia di ottimo livello.

Gli ispettori devono assicurarsi, inoltre, che la formazione subacquea sia condotta correttamente, osservando e valutando gli istruttori in azione:spesso, si effetua addirittura un controllo dei computer dei sub per assicurarsi che l'immersione non sia spinta oltre i dovuti limiti di profondità. L'osservazione dei training non solo si riferisce alle lezioni e alle sessioni in piscina, ma a volte gli spettori si recano sulle imbarcazioni predisposte per la pratica dell'immersioni per controllare come vengono condotte le immersioni stesse, per osservare i brifing e valutare le pratiche di sicurezza messe a punto dai centri sub.

Gli operatori subacquei che spendono denaro, tempo e fatica per assicurarsi che i propri standar siano a livello o addirittura superiori a quelli previsti dalla CDWS, sono più che soddisfatti dell'intervento delle autorità, che si impegnano a fermare coloro che non operano secondo le regole.

Più di trenta imprese subacquee del Mar ROSSO hannogià perso la licenza e si trovano, adesso, sun una "lista nera". Un centro sub o un'imbarcazione per crociere sub che si trovi sulla lista nera o lavora illegalmente oppure è stato radiato dell'attività del Ministero del Turismo Egiziano.

La CDWS consiglia di non prenotare immersioni con organizzazioni presenti sulla lista nera: il Ministero del Turismo Egiziano, infatti, non si assume alcuna responsabilità per eventuali attività prenotate tramite queste organizzazioni. Siti web sono stati per inseriti nella lista per evidenziare coloro che pubblicizzano illegalmente la propria attività.

Per ulteriori informazioni : cdws

 

  

 

 

Commenti

Fai tu il primo commento!


Per inserire un commento devi essere un utente registrato.
Registrati oppure fai il Login
 

Ultimi utenti facebook