Login

 
 

Ultime immersioni inserite

Data Immersione
27/01/18 Lago di Lavarone - IceExperience
06/07/17 Isola dei Cavoli - I Variglioni
08/02/16 Lido Rosa die Venti
03/02/16 Area Del Ciongolo
27/11/15 SECCA DEL CORVO

Erogatori Scubapro MK25 MK17

Scritto da divemania in data 28/01/11
Rating   Login per votare. Voti: 3  
| Commenti 0 | Visite 6131

Per garantire la compatibilità su scala mondiale, tutti i primi stadi SCUBAPRO sono disponibili in versione INT 200 bar e nelle versioni DIN 300 bar.

 

 

Pressione intermedia regolabile dall’esterno: permette ai tecnici autorizzati SCUBAPRO di effettuare tarature di precisione o di ripetere le regolazioni in seguito ad interventi di manutenzione senza necessità di smontare il primo stadio. 

Immersioni in acque fredde con SCUBAPRO Le condizioni ambientali delle immersioni possono variare notevolmente, fino ad includere temperature artiche dove il freddo estremo, sia dell’acqua sia dell’aria, crea un forte rischio di congelamento. Pertanto, la resistenza al gelo è un fattore cruciale per la sicurezza del subacqueo. Tutti gli erogatori SCUBAPRO sono certificati CE per immersioni in acque fredde con pressioni fino a 300 bar. Molti modelli superano anche queste specifiche rigorose e sono stati utilizzati con successo in acque con temperatura inferiore a 2° C. Come precauzione anticongelamento, gli ingegneri SCUBAPRO hanno progettato uno scambiatore di calore brevettato per i primi stadi MK17 e MK25, per ottimizzare l’immersione in acque fredde. Questo scambiatore di calore aumenta la superficie di trasferimento di calore dall’acqua, per riscaldare le componenti interne a contatto con il flusso d’aria raffreddato dall’espansione.Il modello MK17 adotta una camera di equilibrio totalmente stagna che lo rende immune dal congelamento anche a temperature bassissime e a profondità maggiori di quelle raggiungibili dai primi stadi a membrana convenzionali.

Come precauzione anticongelamento, gli ingegneri SCUBAPRO hanno progettato componenti anticongelamento per i primi stadi MK25, per ottimizzare l’immersione in acque fredde. Lo scambiatore di calore aumenta la superficie di trasferimento di calore dall’acqua, per riscaldare le componenti interne a contatto con il flusso d’aria raffreddato dall’espansione.Per le immersioni in acque fredde, i secondi stadi SCUBAPRO utilizzano fibra di carbonio e tecnopolimeri per lo stampaggio di precisione della cassa e dei componenti, superando anche le specifiche CE per immersioni in acque fredde. Inoltre, questi materiali li rendono leggerissimi e inattaccabili dalla corrosione. 


PRIMO STADIO MK25 Da sempre SCUBAPRO è protagonista assoluta nell’evoluzione dei primi stadi a pistone; MK25, il risultato di questa evoluzione, è un primo stadio straordinario con caratteristiche uniche che assicurano prestazioni elevatissime.MK25 è il primo stadio a pistone iperbilanciato più performante della nostra gamma, grazie non solo alla portata enorme e ben calibrata, ma anche per la stabilità della pressione intermedia che assicura un’erogazione istantanea e costante. Ciò significa un flusso d’aria immediato a qualsiasi pressione della bombola e temperatura dell’acqua, per un’immersione in totale relax.TECNOLOGIA A PISTONE Il vantaggio principale dei primi stadi a pistone risiede nella loro tradizionale affidabilità e nella minima necessità di manutenzione, dovuta al meccanismo efficace ma meno complesso che utilizza un minor numero di parti mobili. Ancora più importante è la capacità degli erogatori a pistone di fornire volumi d’aria molto elevati, irraggiungibili da qualunque altro tipo di primo stadio. 

PISTONE FLOW-THROUGH IPERBILANCIATO PNEUMATICAMENTE I primi stadi dotati di pistone iperbilanciato pneumaticamente sono in grado di inviare al secondo stadio molta più aria rispetto a qualsiasi altro primo stadio e le loro prestazioni non risentono minimamente delle variazioni di pressione della bombola. L’iperbilanciamento pneumatico permette di utilizzare componenti più leggeri e sensibili, con il risultato di rispondere immediatamente alle richieste d’aria da parte del subacqueo e di poter offrire istantaneamente ingenti flussi d’aria, anche quando la pressione della bombola è minima. Nelle fasi finali dell’immersione, quindi, il subacqueo si trova a respirare da un erogatore ancora più performante, l’ideale durante la risalita o le soste di decompressione. I primi stadi a pistone iperbilanciato sono i preferiti dai subacquei esperti e dai professionisti. La tecnologia a pistone bilanciato offre prestazioni identiche sia in acque calde sia in acque fredde. 

DUE USCITE DI ALTA PRESSIONE il posizionamento delle fruste di alta e bassa pressione è cruciale per il comfort dell’immersione. La presenza di due uscite di alta pressione opposte permette di posizionare il primo stadio nel modo preferito (con la torretta in alto o in basso). Ciò consente al sub di posizionare gli strumenti a destra o a sinistra e aumenta la libertà di movimento della testa e del collo. 

USCITE DI BASSA PRESSIONE MULTIPLE per assicurare la massima libertà nella disposizione delle fruste di bassa pressione, il modello MK25 alloggia cinque uscite HF (High Flow) su una torretta girevole che permette la rotazione a 360 gradi delle fruste. High Flow indica le uscite in grado di erogare un flusso superiore del 15% rispetto a quelle convenzionali.  

 

PRIMO STADIO MK17 Il modello MK17 è un primo stadio a membrana bilanciata ad alte prestazioni, progettato per condizioni ambientali ostili e per l’uso in immersioni sotto il ghiaccio o in acque contaminate o ricche di sospensione. La resistenza al freddo è il criterio che ha guidato la progettazione del modello MK17.TECNOLGIA A MEMBRANA I primi stadi a membrana sono isolati dall'ambiente esterno, per evitare l'ingresso d'acqua nel meccanismo interno. Considerando che gli erogatori generano temperature fino a -30 °C in seguito all’eccezionale velocità del flusso di gas e al calo di pressione che si verifica, è essenziale che le parti metalliche mobili non vengano a contatto con l’acqua gelida.Per questo i primi stadi a membrana sono i preferiti dai subacquei che si immergono in acque fredde o lavorano in acque inquinate o ricche di sospensione.
I modelli a membrana SCUBAPRO sono dotati di una particolare tecnologia di bilanciamento e sfruttano numerose innovazioni brevettate che consentono loro di garantire un voluminoso flusso d’aria al secondo stadio e una risposta immediata, che si traducono in prestazioni straordinarie. 

CAMERA DI EQUILIBRIO TOTALMENTE STAGNA che assicura una resistenza al freddo superiore rispetto a qualsiasi altro erogatore a membrana. Il design a membrana
protegge il meccanismo del primo stadio dall’ingresso dell’acqua garantendo un funzionamento sicuro anche a temperature estreme.

Calotta brevettata con alette che agiscono da scambiatore di calore per aumentare la superficie di trasferimento di calore dall’acqua, per riscaldare le parti interne.La tecnologia di bilanciamento assicura una performance costante indipendentemente dalla pressione della bombola e dalla profondità ed ottimizza il rendimento del secondo stadio riducendo lo sforzo respiratorio.

DUE USCITE DI ALTA PRESSIONE OPPOSTE il posizionamento delle fruste di alta e bassa pressione è cruciale per il comfort dell’immersione. La presenza di due uscite di alta pressione opposte permette di posizionare il primo stadio nel modo preferito (con la torretta in alto o in basso). Ciò consente al sub di posizionare gli strumenti a destra o a sinistra e aumenta la libertà di movimento della testa e del collo.

USCITE DI BASSA PRESSIONE MULTIPLE per assicurare la massima libertà nella disposizione delle fruste di bassa pressione il modello MK17 dispone di quattro uscite di bassa pressione in posizione fissa, due delle quali di tipo HP. High Flow indica le uscite in grado di erogare un flusso superiore del 15% rispetto a quelle convenzionali.

Buon divertimento.

 

Articoli correlati

 

Video correlati

 

 

Commenti

Fai tu il primo commento!


Per inserire un commento devi essere un utente registrato.
Registrati oppure fai il Login
 

Ultimi utenti facebook